BEGIN TYPING YOUR SEARCH ABOVE AND PRESS RETURN TO SEARCH. PRESS ESC TO CANCEL

La mia intervista al Comandante Alfa, fondatore dei Gis dell’Arma dei Carabinieri

Igor è ancora nel Ferrarese” ne sono sicuri gli inquirenti che da un mese e mezzo sono sulle tracce del super latitnate: la caccia al killer di Budrio non si ferma, anzi per stanare Igor Vaclavic alias Norbert Feher, sono in campo i migliori professionisti del gruppo speciale dei Carabinieri, i Gis. A raccontarli è il fondatore del corpo di elitè, il Comandante Alfa, fondatore del GIS (Gruppo Intervento Speciale) dell’Arma dei Carabinieri, arrivato a Fabriano (Ancona), ospite dell’associazione giuridica Carlo Galli, per presentare il suo secondo libro dal titolo “Io vivo nell’ombra”.

Il militare dei reparti speciali non ha dubbi sul fatto che prima o poi il killer di Budrio dovrà arrendersi alla professionalità e alla preparazione dei Carabinieri italiani, dei Cacciatori di Sardegna e Calabria, del Reggimento Tuscania, della Territoriale e dell’Aliquota GIS, che entrerà in azione se Igor dovesse essere trovato asserragliato in un qualsiasi luogo, con o senza ostaggi. Si attende un passo falso dunque, una qualsiasi mossa che possa essere intercettata perché “ora ci vuole solo pazienza, attenzione e fiducia nei nostri investigatori che, in base alle segnalazioni e alle tracce rilevate, sono convinti che lui sia ancora lì nel Ferrarese”.

LA MIA INTERVISTA COMPLETA QUI

Commenta il mio articolo

Stefano Pagliarini

Giornalista di strada. Classe 1984. Sono nato a Vercelli, mi sono laureato in Scienze Politiche all'università di Macerata e sono cresciuto ad Ancona. Ex Il Messaggero. Collaboro con Ancona Today e Citynews dal 2011. Mi sono sempre occupato soprattutto di cronaca nera e giudiziaria. Oltre quello c'è il nuoto, calcio, cinema e fumetti di Batman. Ho scritto un libro sulla legge Bossi-Fini, ma era un'altra vita.

Leave a comment

Please be polite. We appreciate that. Your email address will not be published and required fields are marked